OGGI SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI! PAGAMENTO SICURO con paypal o carta di credito

Chi siamo

Dall’essenza di un luogo incantato, dagli odori della sua terra e dei suoi frutti nasce Acqua del Garda.
Tutte le sue fragranze vengono alla luce dalla volontà di ricreare, tramite accordi olfattivi unici, un legame invisibile ma indissolubile con il territorio del lago di Garda. Un obiettivo semplice e ambizioso al tempo stesso: riversare in un profumo le atmosfere e le emozioni di una terra affascinante. 

Ispirazione

Ogni fragranza racchiude in sé una miscela di elementi tipici che si ritrovano nella natura che circonda il lago di Garda, essenze ed estratti colmi di suggestioni e ricordi.
Il simbolo di Acqua del Garda è la libellula, un’elegante creatura la cui vita è strettamente legata all’ambiente lacustre. La libellula carica di significati fin dai tempi antichi rappresenta la trasformazione, la maturità, ma anche la leggiadria e la libertà. 

 

Il Territorio del Lago di Garda

Il Lago di Garda è il più grande dei laghi italiani situato nella parte settentrionale della penisola.
Grazie alla particolarità di un clima mite la riviera del Garda è caratterizzata da una rigogliosa vegetazione e da coltivazioni di vigne e ulivi dalle quali si producono apprezzati vini ed olii.

Il Lago di Garda per i Grandi della Storia

Il Lago di Garda è stato fonte d’ispirazione fin dai tempi antichi. Il Poeta romano Catullo ha decantato le bellezze del Lago nella sua opera i "Carmi", così come Virgilio e Dante Alighieri gli dedicarono dei versi nei propri poemi.
Vi fu poi Goethe che ammaliato dal fascino del lago lo descrisse come “un’opera ammirevole della natura”.
Anche Giosuè Carducci, scrisse l’ode “Da Desenzano” e Stendhal definendolo come il più bel paesaggio al mondo.
Ma non solo scrittori e poeti, il famoso pittore Klimt immortalò il caratteristico paesaggio di Malcesine in un colorato ed emozionante dipinto.
Gabriele D’Annunzio scelse Gardone Riviera per costruire il Vittoriale degli Italiani eretto tra il 1921 e il 1938 a memoria delle imprese degli italiani durante la Prima Guerra Mondiale.
 
Gustav Klimt, Malcesine am Gardasee, 1913