Chi siamo

Distribuzione Lusso srl è un’azienda italiana che opera da diversi anni nel settore della moda, specializzata nello sviluppo del design, nella produzione e distribuzione di accessori di lusso – orologi, fashion jewels e piccola pelletteria - di marchi propri e su licenza.
 
Forte dell’esperienza acquisita negli anni e in un’ottica di ampliamento del settore di riferimento, ha esteso il business entrando nel segmento della profumeria e del beauty con il nuovo brand Acqua del Garda, una proposta di fragranze che riflette la natura e il fascino del lago di Garda.

Ispirazione

Dall’essenza di un luogo incantato, dagli odori della sua terra e dei suoi frutti nasce Acqua del Garda.
Tutte le sue fragranze vengono alla luce dalla volontà di ricreare, tramite accordi olfattivi unici, un legame invisibile ma indissolubile con il territorio del lago di Garda. Un obiettivo semplice e ambizioso al tempo stesso: riversare in un profumo le atmosfere e le emozioni di una terra affascinante. 
Ogni fragranza racchiude in sé una miscela di elementi tipici che si ritrovano nella natura che circonda il lago di Garda, essenze ed estratti colmi di suggestioni e ricordi.
Il simbolo di Acqua del Garda è la libellula, un’elegante creatura la cui vita è strettamente legata all’ambiente lacustre. La libellula carica di significati fin dai tempi antichi rappresenta la trasformazione, la maturità, ma anche la leggiadria e la libertà. È la natura stessa del lago, dunque, che ha ispirato anche l’elegante e ricercato packaging di tutti i prodotti Acqua del Garda. Una texture delicata e di impatto, in grado di emozionare qualsiasi consumatore. La carta impiegata per il packaging è Fedrigoni, la celebre cartiera veronese e ancora una volta si conferma il legame con il territorio.
 

 

Il Territorio del Lago di Garda

Il Lago di Garda è il più grande dei laghi italiani situato nella parte settentrionale della penisola. A sud è avvolto dalle colline moreniche e nella parte a nord, più alta e stretta, è delineato dalle Alpi che gli donano la forma di un fiordo proteggendolo dai venti freddi rendendo così il suo clima molto simile a quello mediterraneo. Grazie alla particolarità di questo clima mite, la riviera del Garda è caratterizzata da una rigogliosa vegetazione e da coltivazioni di vigne e ulivi dalle quali si producono apprezzati vini ed olii.
 
Terra ed acqua sono elementi imprescindibili che rendono grandioso il Lago di Garda. Oltre alle numerose coltivazioni infatti la zona è impreziosita da fonti termali. Era l’inizio del 1900 quando a Sirmione venne inaugurato il primo centro termale del lago; una tradizione che continua e dalla quale si sono sviluppati altri centri dove è possibile beneficiare delle sue proprietà curative termali. Quella termale non è l’unica attrazione relativa al benessere, lungo le sponde del lago vi sono diverse strutture pronte ad accogliere chiunque voglia rilassarsi e godere di un panorama di rara bellezza. Ma il lago di Garda non offre solo cura e riposo, così come per l’ambito naturale anche dal punto di vista ricreativo riesce ad accontentare anche chi ama lo sport offrendo percorsi in bicicletta, passeggiate nella natura e tanto altro ancora.
In tutta la zona si respira un’incantevole atmosfera con reminiscenze di tempi lontani di cui sono testimonianza i castelli nei borghi, le chiesette (pieve) e le prestigiose dimore che ieri come oggi affascinano e fanno sognare.
 

Il Lago di Garda per i Grandi della Storia

Il Lago di Garda è stato fonte d’ispirazione fin dai tempi antichi. Il Poeta romano Catullo ha decantato le bellezze del Lago nella sua opera i "Carmi", così come Virgilio e Dante Alighieri gli dedicarono dei versi nei propri poemi.
Vi fu poi Goethe che ammaliato dal fascino del lago lo descrisse come “un’opera ammirevole della natura”.
Anche Giosuè Carducci, scrisse l’ode “Da Desenzano” e Stendhal definendolo come il più bel paesaggio al mondo.
Ma non solo scrittori e poeti, il famoso pittore Klimt immortalò il caratteristico paesaggio di Malcesine in un colorato ed emozionante dipinto.
Gabriele D’Annunzio scelse Gardone Riviera per costruire il Vittoriale degli Italiani eretto tra il 1921 e il 1938 a memoria delle imprese degli italiani durante la Prima Guerra Mondiale.
 
Gustav Klimt, Malcesine am Gardasee, 1913